Location e organizzazione degli spazi

Costruito in tempi brevi, contenendo i costi e utilizzando materiali sostenibili. L’asilo Grasshopper di Copenhagen è un ambiente luminoso e accogliente che stimola la creatività dei bambini.

Rodovre è un sobborgo situato a 8 km a ovest di Copenhagen, una zona principalmente residenziale con molte aree verdi e case di varie tipologie: dalle case a schiera in linea, a piccoli complessi di appartamenti.
L’asilo Grasshopper (che significa cavalletta) è situato all’interno di un’ampia zona verde, vicino a una scuola e a un complesso sportivo.
Fin dall’inizio il progetto si è focalizzato sul creare un luogo con un carattere proprio e ben definito.
Il colore rosso intenso e la forma a S con il parco giochi coperto in legno sono stati pensati come elementi riconoscibili per dare all’edificio uno stile preciso e ben identificabile in relazione con gli edifici vicini.
Inoltre, il rosso brillante dell’edificio stimola i bambini e gli insegnanti a esplorare e a iniziare processi creativi, a esprimere emozioni o semplicemente a muoversi in maniera più giocosa.
Si raggiunge l’asilo percorrendo un passaggio stretto direttamente dal parcheggio. La prima cosa che si incontra è un cortile interno in stile giaponese, che porta al cuore dell’edificio: un’ampia aula comune con una zona cucina. Oltre a ciò l’edificio è costituito da aule per multiattività e aule giochi, situate tutte in fila all’interno della S.
Inoltre, ci sono i servizi igienici, stanze guardaroba per i bambini e uffici per gli insegnanti. Anche le stanze di deposito per i passeggini e altro sono integrate nel corpo dell’edificio.
L’asilo ha una capienza di 55 bambini che occupano il piano terra di 900 m2 (860 metri di edificio principale e 40 metri di depositi). La sensazione all’interno dell’edificio è quella di uno spazio ampio e adatto alle attività e ai giochi dei bambini. Lo spazio a disposizione di ciascun alunno è circa 4 volte superiore alla media, 16 m2 invece di 4 m2. L’architettura dell’edificio stimola lo spirito di gruppo e il movimento.
Sistemi di ventilazione automatica e di controllo della luce facilitano e scandiscono i tempi e i diversi momenti della giornata dei bambini e degli insegnanti. I bambini sono come piccole cavallette, liberi di muoversi, saltare e giocare.
Lo spazio, la luce e l’ambiente accogliente e flessibile sono solo alcuni dei motivi per cui l’asilo, aperto nella primavera del 2009, è già divenuto molto popolare e con una lunga lista d’attesa.

Costruire rapidamente, con costi contenuti e materiali eco-friendly

Le finestre utilizzate per le facciate est e ovest sono completamente differenti tra loro.
A est, finestre piccole, sistemate lungo strisce verticali, lasciano entrare gentilmente la luce naturale, mentre a ovest sono posizionate finestre più ampie che vanno dal pavimento al soffitto, dotate di tende parasole esterne che filtrano la luce in ingresso.
Sulla copertura, nella zona est dell’edificio, sono stati costruiti numerosi camini di luce, dotati di finestre per tetti elettriche VELUX, che vengono utilizzati come fonti addizionali di luce e ventilazione.
Tali camini sono stati pensati con lo scopo di sottolineare l’uso delle finestre per tetti VELUX, conferendo un particolare aspetto alla forma esterna. La luce abbondante è stata voluta in quanto stimola il gioco dei bambini.
Più del 90% dell’edificio è stato prodotto in singole unità di 60 m2 in una fabbrica a nord ovest dello Jutland, unità assemblate in sito in soli 4 mesi.
Tutti i materiali scelti sono sostenibili ed eco-friendly. Per la costruzione sono stati utilizzati il legno e il gesso.
Sulla facciata i pannelli in alluminio dipinti di rosso, rendono l’edificio ampiamente visibile da lontano. Infine, le terrazze sono in legno e l’asfalto è morbido: superfici a prova di bambino, utilizzate per pavimentare gli spazi esterni.
L’economia ha giocato un ruolo fondamentale nel processo di design dell’edificio, in quanto il budget per la costruzione era piuttosto limitato.
Lo studio ONV e il Comune sono stati attenti al contenimento dei costi. In qualità di costruttore, il comune di Rodovre ha impiegato molte energie per la realizzazione. Gli obiettivi erano quelli di costruire l’asilo nel più breve tempo possibile, a un prezzo competitivo, garantendo basse spese di gestione.
Allo stesso tempo si voleva realizzare un’architettura di buon livello, con spazi ben disegnati e stanze ben illuminate. Tutti gli obiettivi preposti sono stati soddisfatti.
Progetto: Studio ONV Architects.

DAYLIGHT VISUALIZER

Software per il calcolo della luce naturale, in grado di simularla nella sua complessità e in tutte le variabili correlate.

scopri di più »
ARTICOLI CORRELATI
energy_plus_14

Energy Plus House

28/09/2012
continua »
solhuset_esterno

Un edificio a impatto zero che produce più energia di quanta ne consuma

28/03/2012
continua »
ristorante_velux_vista

Restaurant Tusen: un esempio di architettura ambientale

28/02/2012
continua »