Il progetto, la forma dell'edificio e i colori

E’ stato inaugurato nell’ottobre del 2010 a L’Aquila, nel quartiere di Coppito, l’asilo nido Ape Tau, pensato a seguito del disastroso terremoto che ha colpito l’Abruzzo nel 2009. L’edificio è stato progettato nel rispetto dei più alti criteri antisismici, termici e acustici.

A seguito del disastroso terremoto che ha colpito l’Abruzzo nell’aprile del 2009, è stato messo a punto il progetto per la realizzazione di un asilo nido nel quartiere di Coppito, a l’Aquila.
Il progetto, inaugurato nell’ottobre del 2010, è stato concluso in tempi molto rapidi per permettere ai bambini di non interrompere troppo a lungo l’attività ludica e formativa e ai genitori di rientrare al lavoro.
L’idea è nata dalla collaborazione tra il Politecnico di Milano, attraverso la Cattedra di Progettazione e Innovazione Tecnologica, e alcune aziende del settore edile, come VELUX, che da anni sostengono la cattedra, oltre che dalla regia di Confindustria e ANCE-Mantova con la Fondazione Comunità Mantovana.
Si tratta di un’opera totalmente di beneficienza, anche per quanto riguarda la manodopera.
L’idea, come dice il nome stesso del progetto, prende ispirazione da due elementi: l’ape, insetto simbolo di gioia e laboriosità, capace di organizzarsi e vivere in comunità e il TAU di San Francesco, altro simbolo positivo di pace, rinascita a unione.
L’edificio riprende infatti la forma del TAU e i colori dell’ape: ha la forma di una “T” gialla e marrone con ali d’argento e ospita i bambini, come in un gioioso alveare.
APE TAU è un suono semplice, una forma geometrica, un simbolo di rinascita.

L'involucro, le aperture e le fonti di energia

Il fabbricato si compone di tre unità coperte oltre che di una pensilina tecnologica che conduce all’ingresso principale pedonale. Le zone coperte ospitano un ingresso con spogliatoio, una zona tecnica e due aule con dormitorio e servizi.
Il progetto prevede una struttura costruita totalmente a secco con centinature portanti ed elementi secondari in legno o acciaio zincato.
L’involucro interno e le facciate sono totalmente stratificate a secco e iperisolate per ottenere il massimo comfort sia in estate che in inverno.
La pensilina che conduce all’ingresso è costituita da una struttura metallica zincata con frangisole in legno e alloggia alcuni pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria.
Sui lati rivolti a sud sono invece previsti dei pannelli fotovoltaici integrati nella copertura per la produzione di energia elettrica.
Il basamento su cui poggia APE TAU è una piastra in cemento armato termo isolata e ventilata.
Sono 23 le aziende private che hanno contribuito alla fornitura di materiali per il progetto.
Per l’atrio centrale sono stati utilizzati 8 cupolini ad alte prestazioni VELUX.
In questo modo la luce zenitale illumina l’ingresso e la ventilazione naturale è favorita grazie all’effetto camino.
Le caratteristiche principali di APE TAU sono:
- rapidità di costruzione grazie alla tecnologia a secco;
- alte prestazioni sismiche;
- alte prestazioni acustiche;
- alte prestazioni termiche;
- alta sicurezza antincendio.

Progetto: Studio Atelier2 – Milano
www.apetau.it

ENERGY INDOOR CLIMATE VISUALIZER

Software per simulazioni energetiche che utilizza il motore di calcolo IDA ICE di EQUA Simulation AB.

scopri di più »
ARTICOLI CORRELATI
infill_housing11

Infill housing

12/10/2012
continua »
energy_plus_14

Energy Plus House

28/09/2012
continua »
loft_urbano_3

Un loft urbano

27/09/2012
continua »