Riccardo Accetti
22/06/2011 - Nessun commento

Nella progettazione della luce naturale le riflessioni ed ostruzioni esterne ad un fabbricato possono incidere sullo studio illuminotecnico.
Su questo aspetto un’analisi del contesto urbano evidenzia le problematiche di un corretto illuminamento di un locale con luce naturale.

Le finestre devono poter vedere una porzione sufficiente di cielo: elementi quali arbusti e palazzi ostacolano o riflettono la luce all’interno di un locale modifcandone la percezione rispetto al cielo visibile.
Questa componente esterna viene considerata nel calcolo dell’illuminamento interno: infatti, oltre a computare la luce diretta dalla volta celeste, si tiene conto anche della luce riflessa da edifici e dal terreno.
L’illuminazione naturale di edifici alti è meno soggetta ad ostruzioni ed ombreggiamenti. In situazioni penalizzate si può pensare all’illuminazione zenitale come soluzione alternativa/integrativa all’illuminazione laterale.
La strategia in questi casi si basa sull’attento dimensionamento, posizionamento e tipologia delle superfici trasparenti in funzione del contesto esterno del progetto.
Per simulare il tuo caso specifico scarica il VELUX Daylight Visualizer. Clicca qui.

La Newsletter di LUCENERGIA

Per essere sempre aggiornato sulla progettazione con la luce naturale. Per scoprire nuovi modelli di housing. Per progettare l'innovazione. E molto altro ancora.

Software VELUX

VIZ EIC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.